La Storia

Antitesi nasce nel 2003, dall'unione dei gruppi show dell'Arena Sandrigo. Si fondono cosi il cadetto Rainbow con il gruppo Musical. L' esordio è più che soddisfacente, con il grande gruppo “I guerrieri erranti” Antitesi sfiora per la prima volta punteggi che alle atlete sembravano inarrivabili, guadagnando diversi 9.0. La classifica del campionato vede la nuova squadra piazzarsi fra le prime dieci formazioni italiane. Cosi nel 2004 e nel 2005, quando Antitesi propone un nuovo tema: “Parti di uno”.
Nel 2006 arriva la prima grande conquista: Antitesi, che ora ha cambiato allenatori e si vede capitanata da Andrea Fabris e Francesca Stevan, propone un'esibizione intensa e, a detta di molti, altamente competitiva: “La caccia”. Si classifica cosi al 4° posto al Campionato Italiano, ma la vittoria più grande arriva dal pubblico: una raffica di complimenti e di inviti a esibizioni e galà.
Dato il successo riscosso dal numero, si pensa di riproporlo nel 2007, in forma di piccolo gruppo. Con il 4° posto agli Italiani arriva per “La caccia” la tanto desiderata qualificazione agli Europei, dove al podio mancato (4° posto ad Oporto, in Portogallo) si sostituisce la soddisfazione di riuscire a piazzarsi prima fra le squadre italiane presenti in gara.
Sempre nel 2007 anche per il grande gruppo la voglia di tornare in pista è fortissima. Dopo il 2° posto al Campionato Regionale, il lavoro si intensifica sempre di più. A Casalecchio di Reno Antitesi raggiunge il traguardo più grande: il titolo di Campione Italiano Grandi Gruppi. Si realizza cosi un sogno e l'impegno si fa sempre maggiore. Agli Europei si sale sull'ultimo gradino del podio, ma ai Mondiali in Australia Antitesi riesce a conquistare il titolo di Vice Campioni del Mondo, con un punteggio che tocca il 9.9, voto più alto in assoluto in tutta la gara. È' in questa occasione che la squadra stringe una forte amicizia con i Campioni dell'Olot, complice l'albergo di Mermaid Waters, che inaspettatamente per i due team, li ospitava entrambi.
Dopo le fatiche del mondiale, si decide di presentarsi comunque al campionato 2008, con il grande gruppo “A filo d'acqua” e il piccolo “L'errore”. Non arriva alcuna qualificazione, ma i risultati sono ad ogni modo soddisfacenti: 5° posto per il grande agli Italiani, 6° per il piccolo. In giugno un'occasione imperdibile: il CPA Olot invita Antitesi al suo Festival, cogliendo l'occasione per rinnovare il gemmellaggio nato in Australia. Le ragazze vivono un'esperienza unica, dalla quale nasce l'idea del Roller Festival Show, che dopo mesi di intenso lavoro, si realizza con lo spettacolo del 7 dicembre 2008. Il successo del galà sembra essere un buon auspicio per l'anno a venire, che infatti riserva ad Antitesi una nuova qualificazione: “Doubleface” ottiene il 3° posto al campionato Italiano e, qualificatosi agli europei, ripete il prestigiso piazzamento a Reggio Emilia.
Sempre nel 2009 Antitesi compie infine il passo più importante: la formazione di una nuova società, il “Pattinaggio Artistico Antitesi” per l'appunto. L'idea è quella di creare una scuola che non viva solo di gruppi spettacolo, ma coltivi il pattinaggio artistico in tutte le sue forme, partendo da quello che può essere solo un gioco per i più piccoli, fino ad arrivare al sano agonismo sportivo, sia che esso si esprima con i gruppi show, sia con il pattinaggio individuale e di coppia.